Alessandro Ferri, Dado, nato a Bologna nel 1975. La poetica della linea di Dado è frutto della continua ricerca stilistica iniziata negli anni ‘90. Il writing è la disciplina attraverso cui Dado unisce gli studi classici del disegno, alla grafologia e la poetica della strada. Scrivere disegnando e disegnare scrivendo. Nelle sue composizioni gli elementi che formano le lettere del suo nome svolgono il ruolo degli strumenti musicali nell’esecuzione di un brano. Fasci sinuosi e labirintici sono orchestrati da Dado in armoniche architetture attraverso speculazioni geometriche, serie numeriche e proporzioni auree.

La parte teorica della sua ricerca lo porta ad essere invitato come relatore in vari ambiti accademici, tra cui l’Accademia di Belle Arti di Bologna, l’Università di Padova, Venezia e Trento. Tra le esposizioni degli ultimi anni: la Tour 13 a Parigi, l’Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, Biennale d’Arte di Nanjiing (Cina), al PAC di Milano, alla Scala Mercalli a Roma. Presso il Mart di Rovereto ha coinvolto oltre 300 partecipanti nel workshop Street Area, dando vita all’installazione “Dalla Parte dei Bambini”.

ALTRE INFO


Condividi su: