giorgioneNato a Castelfranco Veneto nato intorno al 1478 (la data non è certa) è il nome d’arte del pittore Giorgio da Castelfranco.
Già da vivo ebbe notevole popolarità e fu attivo sulla scena pittorica veneziana per circa dieci anni, imprimendo alla pittura veneta una decisiva svolta verso la “Maniera Moderna”.

Arrivò a Venezia giovanissimo nella bottega di Giovanni Bellini, da cui riprese il gusto per il colore e l’attenzione per i paesaggi ed è possibile che Giorgione all’inizio del Cinquecento frequentasse la corte di Caterina Cornaro, ex regina di Cipro.

Giorgione non aveva una vera e propria bottega, dove istruiva gli apprendisti affidando loro le parti più meccaniche e meno “libere” dell’esecuzione dei dipinti: tra gli altri suoi allievi va annoverato sicuramente Tiziano.

Ebbe molto seguito in Veneto e i “giorgioneschi” caratterizzarono le loro opere col colore che ricrea effetti atmosferici e tonali predilegendo il piccolo e medio formato per il collezionismo privato.

Tra i temi “giorgioneschi” ebbero particolare fortuna il ritratto, individuale o di gruppo e il paesaggio nonostante non fosse ancora considerato degno di un genere indipendente.

Giorgione morì a Venezia nel 1510.


Condividi su: