marco-poloNato a Venezia nel 1254  e morto sempre a Venezia nel 1324 era figlio di mercanti e partì giovanissimo con lo zio e il padre verso la lontana Cina.

In Cina divenne il consigliere preferito dell’Imperatore che lo tenne alla sua corte per molti anni facendolo anche suo ambasciatore.
Attività questa che Marco Polo svolse con passione, attratto com’era dalla conoscenza di genti, usi, costumi e lingue nuove.

Torna infine a Venezia.

Venne fatto prigioniero dai Genovesi durante una battaglia a Curzola e durante la prigionia dettò le sue memorie a Rustichello da Pisa.

Questo libro da lui rivisto e integrato successivamente è noto come “Il Milone”, una vera e propria enciclopedia geografica che raccoglie in un volume tutte le conoscenze sull’Asia disponibili nel XIII secolo.

Le sue descrizioni contribuirono alla compilazione del mappamondo di Frà Mauro e ispirarono i viaggi di Cristoforo Colombo.

Un veneto che girò il mondo ma che decise di trascorrere l’ultima parte della sua vita nella Capitale della Repubblica che gli diede i natali: Venezia.


Condividi su: