Nella provincia di Venezia abbiamo scelto la città di Portrogruaro. L’edificio candidato infatti diventerà la nuova pinacoteca della città.

La città che ha dato i natali a diversi personaggi illustri ospita un dipinto ispirato alla figura di Galileo Galilei, che pur non essendo veneto di nascita, con il Veneto ebbe un rapporto particolare. Il famoso scienziato pisano che proprio nelle nostre terre trovò accoglienza per i suoi studi altrove rifiutati, al punto tale da definirli “i 18 migliori (anni) di tutta la mia età” , proprio durante la lunga permanenza veneta contribuì a rivoluzionare l’astronomia, arrivando a realizzare e presentare nel 1609 a Venezia il cannocchiale. A questa invenzione si attribuiscono diversi padri, ma sicuramente Galileo fu uno dei principali protagonisti del panorama scientifico dell’epoca.

Con una destinazione così artistica non potevamo che scegliere VESOD, figlio d’arte e lui stesso pittore e urban artist.

Da un cerchio che ricorda la lente con cui guardare il cielo, si affaccia una figura con le catene agli occhi, che ricorda il volto di un Cristo che soffre. Scoprire la realtà dei corpi celesti portò infatti a un’aspra discussione nella Chiesa su fede e ragione, che coinvolse anche Galileo.

____
DOVE? Lugugnana – Via Fausta – ex Scuola elementare


Condividi su: